Palazzo Venezia a Napoli: bar, associazione culturale e laboratorio musicale

Via Benedetto Croce 19, 80134, Napoli

Ora chiuso
0
(0 recensioni)
Prenota ora
Durata

1h

Le lingue

___

Partecipanti

Illimitato

Tipo

Museo statale

attribute img

Supporti in lingua

attribute img

Senza barriere

attribute img

Parcheggio disponibile

attribute img

Animali ammessi

attribute img

Adatto alle coppie

attribute img

Adatto ai bambini

Informazioni su questa attività

Un tempo residenza trecentesca, oggi affascinante cornice per eventi musicali, presentazioni di libri, passeggiate tematiche, corsi, laboratori, oltre che un caratteristico luogo di ritrovo per chiunque voglia sorseggiare un caffè o godersi un aperitivo circondato dalla cultura.

Una struttura che trasuda storia, arte, curiosità, fascino, e situata proprio nel cuore della città: Spaccanapoli.

Grazie all’imprenditore napoletano Gennaro Buccino, Palazzo Venezia ha ripreso vita in occasione del “Maggio dei monumenti 2009″; da quel momento in poi le sue sale sono state scelte come location per mostre e eventi, volti non solo con l’obiettivo di promuovere cultura e tradizione, ma anche l’ingresso di nuovi artisti nel panorama partenopeo.

Tra i principali eventi ricordiamo la mostra di artigianato artistico “La nascosta meraviglia”, la presentazione della prima mostra della neonata associazione Napolarte, dal titolo “I mille volti dell’arte”, lo spettacolo “Un marito ideale” di Oscar Wilde, diretto dal giovane Gianluca Masone. Nel 2010 diversi artisti hanno deciso di comune accordo di scegliere Palazzo Venezia come luogo per le loro esposizioni.

L’organizzazione si impegna anche nella realizzazione dell’Itinerario Formativo per gli alunni delle scuole elementari e medie, che prevede:

  • sperimentazione delle principali tecniche artistiche: acquerello, tempera, pastelli collage, mosaico, cartapesta;
  • utilizzo creativo di materiali diversi;
  • affinare la manualità;
  • Potenziare la socializzazione, l’immaginazione e la spontaneità espressiva;
  • Sollecitare e irrobustire lo spirito di collaborazione lavorando ad un progetto comune.

La struttura

Entrando nel cortile, sulla sinistra si accede all’appartamento storico del primo piano, dove si tengono le mostre permanenti e vengono allestite anche quelle temporanee. Ciò che davvero è straordinario, però, è il giardino pensile, dai tipici tratti settecenteschi e ottocenteschi, ridotto rispetto all’antica estensione; l’ambiente presenta anche una piccola cappella dedicata alla Madonna, posta sotto l’originale volta affrescata e stellata.

La casina in stile pompeiano, invece, è un luogo magico, dallo stile classico e romaneggiante. Realizzata in epoca neoclassica, è un posto straordinario dove pensare, leggere, conversare, ascoltare musica o semplicemente riposare lontano dal traffico e dal caos cittadino, passeggiando nel giardino.

La casina pompeiana era stata immaginata come una coffee-house dall’atmosfera intima e rilassante, un rifugio dove potersi concentrare unicamente sui propri pensieri, permettere all’ospite di rilassarsi e godersi il silenzio. La suggestiva Casina e il suo splendido giardino, infatti, riportano indietro nel tempo tutti coloro che amano riscoprire il sapore dell’antichità.

In altre parole, entrando nel giardino, immediatamente si prova la forte emozione di chi entra per la prima volta in un giardino sacro situato nelle cittadelle monastiche del Seicento e del Settecento, oppure in un giardino aristocratico ottocentesco di cui Napoli un tempo era piena.

I corsi

Se hai una passione coltivala, o se ancora non hai scoperto il tuo talento, potresti farlo qui!

Il palazzo si impegna nella formazione artistica e culturale di bambini, ragazzi e adulti con una serie di corsi e laboratori didattici, originali e divertenti.

Corso di tecniche pittoriche

Il corso è tenuto dal maestro Fortunato Danise, presidente del Club Unesco Napoli, docente da anni del Corso di Tecniche Pittoriche a Palazzo Venezia.

La pittura intesa come forma artistica non è una meccanica apposizione di colore su un disegno, bensì è un’arte che pone dei problemi più complessi: potrai studiare la resa del colore, le variazioni di tono, lo studio di luci ed ombre, l’illusione di spazi naturalistici, la ricchezza della tecnica.

Corso di mandolino e laboratorio musicale per bambini

La docente Carla Senese, protagonista anche di rassegne concertistiche di rilievo internazionale, porta avanti da sempre un progetto di valorizzazione della musica per mandolino soprattutto contemporanea. Da anni si dedica con passione all’insegnamento e alla divulgazione del mandolino nell’ambito di progetti nelle scuole finanziati dalla regione Campania e presso diverse associazioni e scuole di musica campane.

Corso di pianoforte

Fondatore con il Soprano Romina Casucci dell’Associazine Mousikè e del Progetto Accademia Musicale Europea con sede nello storico Palazzo Venezia Napoli, nonché ideatore e direttore artistico di diverse rassegne culturali e musicali, il maestro Luciano Ruotolo è impegnato nella divulgazione della musica e in importanti iniziative culturali in cui la musica è considerata un mezzo di crescita e di formazione sociale. 

La storia

La storia di Palazzo Venezia risale circa al lontano 1412, quando il complesso era stato donato dal  Re di Napoli Ladislao II d’Angiò Durazzo alla Serenissima Repubblica di Venezia con lo scopo di essere utilizzato come abitazione per i consoli generali a Napoli. Sede dell’ambasciata veneta nel Regno di Napoli per quattrocento anni, Palazzo Venezia è sempre stato il fratello maggiore napoletano del più famoso Palazzo Venezia di Roma, detto anche Palazzo della Residenza.

Da alcuni documenti si deduce che il palazzo avesse un’estensione immensa, dal convento di San Domenico fino ai terreni sui quali, nel 1512, fu ricostruito ed ampliato Palazzo Filomarino.

Il palazzo visse il momento di massimo splendore tra il XV secolo e il XVI secolo, ma a metà del Cinquecento cadde in completa rovina, infatti il senato veneto incaricò la restaurazione che venne gestita da Giuseppe Zono nel 1610. Zono fece apporre una lapide in latino sul restauro effettuato. Il palazzo subì diversi rimaneggiamenti e restaurazioni continue, soprattutto a causa del terremoto del 1688.

Nel 1816 il palazzo fu ceduto da parte dell’Impero austriaco al giurista Gaspare Capone, che provvide ad inserire ancora un’altra lapide in ricordo di un ennesimo rifacimento, al fine di adeguare la struttura alle tendenze artistiche dell’epoca; allo stesso tempo, sulla volta dell’androne fu dipinto lo stemma del marchesato dei Capone. Nel XIX secolo fu eretta la casina pompeiana.

Cose importanti da sapere

Servizi inclusi

  • Esclusiva garanzia Movery soddisfatti o rimborsati
  • Servizio di assistenza turistica inclusa
  • Consegna biglietti istantanea
  • Si accettano biglietti su smartphone

Biglietti e scontistica

  • caffè + sfogliatella + visita guidata del posto: 5€ + 2 € costo gestione Movery
  • Il costo per prenotare il tavolo (menù alla carta): 2 € a persona
  • Il costo per la visita guidata del posto è 3 € + 2 € costo gestione Movery

Informazioni su Palazzo Venezia

  • Il Palazzo è aperto tutti i giorni dalle 10:30 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 00:00
  • Il Palazzo prevede un itinerario formativo per gli studenti
  • Il Palazzo organizza passeggiate tematiche, eventi e laboratori
  • Tra i corsi: corso di tecniche pittoriche, corso di mandolino, corso di pianoforte e laboratorio musicale per bambini
  • Il Palazzo è sede di mostre artistiche e culturali (pittura, scultura, artigianato, fotografia, collettive)
  • È necessario prenotare

Corsi

  • Il corso di mandolino si svolge ogni martedì o venerdì dalle ore 17:00
  • Il corso di pianoforte del maestro Ruotolo si svolge ogni martedì e venerdì dalle ore 16:30 in poi
  • Il corso di tecniche pittoriche si svolge ogni lunedì pomeriggio dalle ore 17:00 alle ore 19:00. Si tratta di 10 lezioni in un percorso che condurrà gli allievi alla conoscenza delle tecniche base della pittura e del carboncino. I lavori degli allievi saranno poi esposti  al Palazzo per una settimana

Attività e prezzi per le scuole

  • I laboratori sono pensati per gruppi di età omogenee, con bambini dai 6 anni in poi
  • La quota di partecipazione per ogni alunno per un laboratorio di 3 ore è di 7 € + 1 € costo gestione Movery
  • La quota di partecipazione per il laboratorio pomeridiano (merenda inclusa) prevede l'aggiunta di 1 € ad alunno
  • Se si intende partecipare all’intero ciclo di laboratori il costo complessivo per i 3 incontri è di 23 €
  • La quota è un contributo offerto al fine di sostenere la causa di tutela, conservazione e valorizzazione della struttura e per assicurare a Palazzo Venezia lo svolgimento quotidiano delle sue attività

Consigli per la visita

Come arrivare a

  • Per raggiungere il punto di interesse, segui le indicazioni oppure lasciati aiutare dal tasto 'Ottieni indicazioni.'
  • Raggiungi il punto di interesse con i mezzi pubblici
  • Dalla Stazione centrale di Napoli prendi la metropolitana Linea 1 direzione Piscinola e scendi alla fermata Dante. Da lì raggiungi a piedi il Palazzo. Il percorso è di circa 15-20 minuti.n

Posizione dell'attività

Via Benedetto Croce 19, 80134, Napoli
Da: €2.00
Totale
€0.00

Come posso pagare? Il mio pagamento è sicuro?

Puoi pagare utilizzando la carta di credito, bonifico bancario o presso i nostri uffici (previo appuntamento) in Via Solfatara 31, Pozzuoli (Napoli). Il nostro sistema di pagamento cripta i tuoi dati per proteggerti da frodi e transazioni non autorizzate. Per processare le transazioni della tua carta di credito, Movery utilizza sistemi di pagamento sicuri e riconosciuti a livello internazionale. Per garantire la tua sicurezza, non inviare pagamenti diretti ad alcun fornitore di attività al di fuori del nostro sito. Il pagamento sarà processato al momento della prenotazione. Tuttavia, alcune attività richiedono una conferma da parte del fornitore dell'attività. Se la tua prenotazione non è stata confermata prima del tuo viaggio o prima dell’orario di inizio dell’attività, puoi contattarci per richiedere un rimborso attraverso lo stesso metodo di pagamento da te utilizzato durante la prenotazione.