Festa del pennone a mare in onore dell'Assunta a Pozzuoli

Il culto della Madonna Assunta e la Festa del Pennone

Data
Pubblicato il 
12 agosto 2021
AutoreMaria Cristina Cozzolino

Gli abitanti di Pozzuoli sono molto legati al culto mariano, troviamo una statua della Madonna anche nella piazza principale. Gli abitanti sono devoti in particolare al culto della Madonna Assunta.

Trovandovi a Pozzuoli, il 15 Agosto vivrete una delle feste più tradizionali e importanti per la vita della città dove i pescatori sono i protagonisti. Purtroppo anche quest'anno la festa non si farà ma scopriamo insieme come si svolge di solito.

Festeggiare la Madonna Assunta con i pescatori di Pozzuoli

Se vuoi vivere Pozzuoli come la vive la sua gente non puoi non partecipare alla festa della Madonna Assunta e assistere alla gara del Pennone. Grazie a Paolo Visone nel 2010, gli scatti di questa festa sono arrivati fino a Houston in mostra.

La festa del Pennone a mare ha luogo il 15 Agosto a Pozzuoli in onore della Madonna Assunta ed è una manifestazione molto partecipata dalla cittadinanza.

Le messe del Cammino del Novenario, il periodo che precede la solennità dell'Assunta e prepara l'evento, iniziano il 6 Agosto.

Storia della festa della Madonna Assunta

Anticamente avveniva nel Galeone, un piccolo specchio d'acqua dove adesso sono ormeggiate le barche dei pescatori. Il giorno precedente era previsto un digiuno ed era consentito mangiare solo pane e melone.

In occasione della festa, i puteolani ritinteggiavano anche le loro case per presentarsi alla Madonna nel modo migliore. Queste due tradizioni si sono perse dopo il terremoto del' '70, dell' 80 e dell '83 che ha costretto molti abitanti ad abbandonare le proprie abitazioni per poter vivere altrove.

Storia della gara del pennone

I pescatori raccontano di una barca che era in balia delle onde durante una mareggiata. Le cose ad un certo punto si misero molto male per l'imbarcazione: l'albero della barca si spezzo e andò a finire sulla scogliera. I marinai si salvarono proprio camminando sul pennone come si fa durante la gara con l'aiuto della Madonna Assunta.

La festa della Madonna Assunta

La giornata inizia con la messa delle 7 che sarà la prima delle messe ininterrotte fino all'ora di pranzo.

Nel primo pomeriggio, prima della gara, i pescatori si recano a pregare in una chiesa seicentesca, la Chiesa della Assunta a Mare, dedicata alla purificazione di Maria.

Nella chiesa risalente al 1621 i partecipanti vengono benedetti dal parroco che puntualmente raccomanda prudenza ai partecipanti ma anche di vivere il momento con gioia.

La gara del Pennone

Adesso, la gara viene svolta al Molo Caligoliano.

Durante la festa i pescatori si sfidano a recuperare delle bandiere poste in cima ad un pennone di legno. Il pennone è l'antenna orizzontale alla quale è inferito il lato superiore delle vele quadre e per prepararlo alla gara viene immerso nell'acqua nel mare il giorno prima. Il pennone viene reso scivoloso con l'aiuto di sapone e olio, posto sulla banchina del molo e sospeso sul mare in diagonale: Il gioco richiede ai pescatori equilibrio e destrezza e le squadre sono molto agguerrite. Ogni pescatore ha la sua tecnica per rimanere in equilibrio e aggiudicarsi gli applausi alla presa della bandierina. Il pubblico assiste alla gara sia dal molo che dalle imbarcazioni a mare.

La processione della Madonna Assunta

Dopo la gara viene celebrata una messa all'aperto e, alla fine della comunione, la statua viene portata in processione, accompagnata dalla banda.

La statua ha tutto il corpo fatto in paglia e ha i piedi, le mani e la testa in terracotta e ricorda lo stile di costruzione delle statue presepiali napoletane.

La processione parte dalla Chiesa dell'Assunta, passa per Via Castello, Via San Paolo, Piazza San Paolo e Largo Santa Maria delle Grazie, fino ad arrivare alla Chiesa di San Marco e poi ritornare sul porto per rientrare in chiesa.

I luoghi che ti abbiamo raccontato

Esperienze che ti potrebbero interessare

Lascia la tua email e ricevi aggiornamenti sulle nuove proposte di viaggio.