Il Vesuvio visto da Napoli

Calipso, i luoghi del video della canzone

Data
Pubblicato il 
02 dicembre 2020
AutoreM. Cristina Cozzolino

I meno giovani conoscono Calypso come la ninfa che trattenne Ulisse nell'isola di Ogigia per sette anni dopo un rifiuto d'amore, ma il set scelto per la canzone è quello dei Campi Flegrei e del centro storico di Napoli.

Il brano Calipso vede esibirsi Dardust, Sfera Ebbasta, Mahmood e Fabri Fibra.

La posizione dell'isola di Calypso, infatti, è stata individuata in posti come l'isola di Meleda, l'isola di Gozo nell'arcipelago maltese, dove è possibile visitare la grotta "di Calipso" che sovrasta la spiaggia rossa della Baia di Ramla; ancora, l'isola di Gavdos a sud della Grecia.

Secondo alcuni recenti studi, Ogigia si troverebbe di fronte alla costa calabra del Mar Ionio, in corrispondenza della Secca di Amendolara o nei pressi di Punta Alice a Cirò Marina, mentre per altri ancora si tratterebbe dell'isola di Pantelleria.

Il mistero è ancora celato, del resto Calypso potrebbe derivare proprio dal verbo greco kalyptein "coprire, celare": il significato sarebbe quindi "colei che cela, colei che nasconde".

Pochi frame della canzone sono in realtà dedicati alla città di Napoli, l'inizio del video è infatti sul Il tetto di un palazzo al centro storico, con la classica visione del golfo con il vesuvio. Il resto dei frame che accompagna la canzone estremamente orecchiabile, sono dedicati al castello Aragonese di Baia, i bambini protagonisti sono seduti sugli spalti dell'Anfiteatro Flavio e ne esplorano successivamente i sotterranei, che vengono magistralmente collegati alla Piscina Mirabilis

Gli esterni successivi ci regalano una vista sul gofo in cui è compreso Il Rione Terra e il cuore di Calipso viene ritrovato in uno dei luoghi più misteriosi e suggestivi, l'antro della Sibilla.

 

Tips per il viaggio sulle note di Calipso

Un viaggio tra le bellezze della natura e i giochi di luce della Cisterna e degli altri monumenti di epoca romana che ti consigliamo di non perdere e per questo ti consigliamo come itinerario di tre giorni In cui sarà possibile visitare i luoghi del video e godere di tutte le bellezze dei Campi Flegrei.

Ti consigliamo di partire dal centro storico di Napoli, dove troverai molto da vedere e soprattutto da mangiare e poi di andare a visitare l'Anfiteatro Flavio a Pozzuoli, dopo aver preso la metropolitana diretta a Pozzuoli Solfatara.

Il secondo giorno ti consigliamo di fittare un auto e recarti al castello, all'Anfiteatro è disponibile un biglietto cumulatvo.

Il castello Aragonese è anche un museo, e ci sarà molto da vedere oltre al panorama mozzafiato.

Per il terzo giorno ti consigliamo di dedicarti alla Piscina Mirabilis e alla scoperta del Rione Terra, se alla fine di questo giro vuoi rimanere in zona in serata la zona è molto animata e piena di locali caratteristici.

 

 

I luoghi che ti abbiamo raccontato

Lascia la tua email e ricevi aggiornamenti sulle nuove proposte di viaggio.