Garantiamo esperienze incredibili:Soddisfatto o rimborsato!
Scopri

Palazzo D’Avalos: complesso monumentale dai tanti volti

Via Terra Murata 33, 80079, Procida

Durata visita: 45min - Non acquistabile, prezzo indicativo 10,00€
  • Nessun supporto in lingua straniera

    Supporti in lingua

  • A pagamento e custodito

    Parcheggio disponibile

  • Non adatto ai bambini

    Adatto ai bambini

  • Con barriere

    Senza barriere

  • Animali non ammessi

    Animali ammessi

Palazzo D'Avalos domina Terra Murata. L'ex Carcere dell'isola di Procida è un imponente edificio sul mare, costruito dalla famiglia D'Avalos.

Perché visitare Palazzo D'Avalos

Palazzo D'Avalos fu costruito nel '500 dalla famiglia D'Avalos, governatori dell'isola fino al '700.

D'Avalos con la costruzione del suo Palazzo fece realizzare l’attuale accesso a Terra Murata, il cui borgo era accessibile solo dalla spiaggia dell'Asino dopo punta Lingua. Grazie a questo collegamento si ebbe lo sviluppo urbano dell’isola con la nascita dell'insediamento del borgo della Corricella, la realizzazione del Convento di Santa Margherita Nuova e l'attuale architettura dell'abbazia di San Michele.

Il Palazzo Signorile fu dal 1734 confiscato dai regnanti borbonici, che vi istituirono il primo sito Reale di caccia per Carlo III ma in particolare per Ferdinando IV, prima della realizzazione di Capodimonte e la Reggia di Caserta.

Il complesso monumentale, dopo essere stato Palazzo Reale dei Borbone, nel 1815 venne trasformato in scuola militare e poi nel 1830 in carcere del Regno.

Fu chiuso definitivamente solo nel 1988.

Il complesso monumentale è costituito dal Palazzo D'Avalos, il cortile, la Caserma delle guardie, l'Edificio delle Celle singole, Edificio dei veterani, la Medicheria, la Casa del Direttore, il tenimento agricolo Spianata. 

Oggi una semplice visita lo rivela come un posto unico, un luogo dell'anima, in cui si avverte una forte tensione emotiva. Infatti nell'ex carcere tutto è ancora lì, tra le celle e gli androni rinascimentali, consunto e fermato dal tempo: le vecchie divise, le scarpe sul pavimento polveroso e poi le brande arrugginite, le balle di cotone un tempo lavorate nell'opificio, e finanche il lettino per gli interventi ambulatoriali. Tutto sembra giacere uguale a sè stesso, sotto la bellezza mai davvero decaduta di ampie volte e capitelli.

Le cose più importanti da sapere su Palazzo D’Avalos

Nel Carcere di Procida sono stati detenuti Cesare Rosaroll e Luigi Settembrini. Dopo la caduta della repubblica di Salò, dal 1945 al 1950, cioè fino all’indulto Togliatti, furono rinchiusi qui anche tutti i principali capi della “nomenclatura fascista”, da Graziani, a Teruzzi, a Cassinelli, nonchè Julio Valerio Borghese.

Facilitazioni

Scontistica

  • Biglietto al prezzo ridotto di 5 euro per i bambini, 8 euro a persona per i gruppi.

Suggerimenti e idee di viaggio dal blog

Hai bisogno di un passaggio?Scegli la soluzione più adatta a te.

Lascia la tua email e ricevi aggiornamenti sulle nuove proposte di viaggio.