Regala movery

Belvedere di San Gennaro e il ricordo di Alfonso Trincone

Via Suolo San Gennaro 15, 80078, Pozzuoli

Ora aperto
Durata

40minuti

Le lingue

___

Partecipanti

Illimitato

Tipo

Monumento funebre

attribute img

Adatto ai bambini

attribute img

Adatto alle coppie

attribute img

Animali ammessi

attribute img

Parcheggio disponibile

attribute img

Senza barriere

attribute img

Supporti in lingua

Limitazioni

Services included

  • Esclusiva garanzia Movery soddisfatti o rimborsati
  • Servizio di assistenza turistica inclusa
  • Consegna biglietti istantanea
  • Si accettano biglietti su smartphone

Cose importanti da sapere

  • È consigliabile visitare questo luogo di giorno.
  • Evitare di andare troppo oltre il punto di interesse per cercare parcheggio.

Consigli per la visitan

Come raggiungere il Belvedere di San Gennaro

  • Per raggiungere il Belvedere di San Gennaro, segui le indicazioni oppure lasciati aiutare dal tasto 'Ottieni indicazioni'.
  • Raggiungere il Belvedere di San Gennaro con i mezzi pubblici
  • Prendi la linea 2 in direzione Pozzuoli Solfatara, scendi alla fermata omonima. Dalla fermata percorrerai a piedi circa 1,2 km in salita per circa 20 minuti. Procedi in direzione sudest su Via Diano Giacinto verso Viale Bognar. Continua su Via Enzo Oriani, svolta a destra e prendi Via Solfatara, svolta leggermente a sinistra e prendi Via Carlo Rosini, svolta a sinistra e prendi Via Vecchia S. Gennaro, svolta a destra e prendi Via Suolo S. Gennaro.
  • Raggiungere il Belvedere di San Gennaro in auto da Napoli
  • Prendi A56 da Corso Novara e Corso Malta, segui A56 in direzione di Cupa Nuova Cintia. Prendi l'uscita 10 da A56, poi prendi Via Terracina in direzione di Via Provinciale S. Gennaro/Strada Provinciale S. Gennaro 5 min. Segui Via Provinciale S. Gennaro e Via S. Gennaro Agnano in direzione di Via Vigna a Pozzuolie prendi Via Vecchia S. Gennaro in direzione di Via Suolo S. Gennaro.n

Informazioni su questa attività

Il Belvedere di San Gennaro, chiamato così per la prossimità all’omonimo santuario, ci regala una delle viste sul mare più suggestive. Da questo punto è possibile osservare contemporaneamente Bagnoli e la parte bassa della città di Pozzuoli.

Sul Belvedere troviamo una panchina dove spesso, alle luci del tramonto, sostano gli innamorati.

La vista panoramica che si gode dal Belvedere di San Gennaro attira tutta l’attenzione dei visitatori mostrando la bellezza del Golfo e dei Campi Flegrei.

Gli osservatori più attenti però noteranno alla sinistra del belvedere un cippo funerario che ricorda il sottotenente Alfonso Trincone.

Il ricordo di Alfonso Trincone sul Belvedere di San Gennaro

Il compianto maresciallo, padre di tre figli e marito di un agente della polizia penitenziaria è una figura il cui ricordo è indelebile nel cuore degli abitanti della città di Pozzuoli. Alla cerimonia del decennale, quando il cippo fu posto sul belvedere, erano presenti, oltre ai sindaci dei comuni di Pozzuoli, Quarto e Monte di Procida, anche i bambini delle scuole che liberarono palloncini tricolore in memoria del maresciallo.

Alfonso Trincone si era arruolato nell’arma dei carabinieri poco più che ventenne. Il 23 agosto 1989, dopo essere stato impiegato nei Reparti dell’Arma Territoriale, venne trasferito a Roma al Nucleo Operativo Ecologico e sette anni dopo assunse la carica di Comandante della Sezione da Inquinamento da Sostanze Radioattive.

La missione di pace in Iraq

Alfonso Trincone, aveva 44 anni ed era impegnato in una missione di pace a Nassiriya, durante la guerra nell’Iraq di Saddam Hussein quando, il 12 novembre del 2003, trovò la morte in uno spietato attentato kamikaze.

Trincone aveva già partecipato dal 2000 al 2003 alle missioni in Kosovo, Bosnia Erzegovina, per questo nel dicembre 2004, è stato insignito del Diploma di Benemerenza di prima classe al Merito dell’Ambiente “alla memoria”, con relativa medaglia d’oro, concesso dal Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio per l’eccezionale valenza operativa nell’azione di salvaguardia e conservazione dell’ambiente in patria e in occasione di difficili missioni all’estero.

L’8 novembre 2005, con decreto del Presidente della Repubblica, gli è stata conferita la Croce d’Onore “alla memoria”. Al Maresciallo è stata anche intitolata la Caserma della Compagnia di Pozzuoli e il 17.11.2003 è stato promosso al grado di Sottotenente per Benemerenze di Istituto.

Posizione dell'attività

Via Suolo San Gennaro 15, 80078, Pozzuoli

Recensioni

0/5
Non recensito
( 0 recensioni )
Eccellente
0
Molto Buono
0
Media
0
Povero
0
Terribile
0
0 recensioni su questa attività