Give Movery

Villa Rufolo in Ravello, jewel of the Amalfi Coast

Piazza Duomo, 1, 84010, Ravello
Duration

2h

Languages

English, Espanol, Francais, Italiano

Participants

Unlimited

Type

Historic home

img attribute

Suitable for children

img attribute

Suitable for couples

img attribute

Pets allowed

img attribute

Parking available

img attribute

Barrier-free

img attribute

Language supports

Important things to know

Services included

  • Exclusive Movery money back guarantee
  • Tourist assistance service included
  • Instant ticket delivery
  • Tickets are accepted on smartphones

Tickets and discounts

  • Il ticket ordinario costa €8,00 

  • Il ticket costa €7,00 per gruppi a partire da 15 persone

  • Il ticket costa € 6,00 per over 65 e bambini dai 5 ai 12 anni

Limitations

  • I biglietti si acquistano solo in loco

  • Per ragioni di sicurezza l’ingresso dei bambini alla Torre Museo è consentito a partire dai 5 anni

  • Small animals are allowed 

Information on the structure

  • Il museo si trova in Piazza Duomo 84010 Ravello (SA)

About this activity

Villa Rufolo è il gioiello di Ravello, è il luogo che lasciò d’incanto Wagner, che ne fece il suo rifugio di meditazione e nel parco immaginò il giardino fatato di Klingsor del suo capolavoro, Parsifal.

La villa, costruita dalla famiglia Rufolo intorno al XIII secolo, è un immenso patrimonio architettonico che costituisce uno dei motivi principali per cui turisti italiani e stranieri visitano Ravello.

History of Villa Rufolo

La famiglia Rufolo, nel Medioevo, è stata per oltre due secoli il simbolo della potenza economica e politica di Ravello, pertanto costruirono la dimora rappresentativa del loro status sociale.

Si dice che Boccaccio abbia conosciuto direttamente i Rufolo e abbia soggiornato qui, infatti è molto probabile che “il palagio con bello e gran cortile nel mezzo e con logge e sale e con giardini meravigliosi” sia il giardino di Villa Rufolo, inoltre Boccaccio ha dedicato una novella del Decamerone a Landolfo Rufolo.

Medieval Ravello will unfortunately be subject to the decay of the Maritime Republic by Amalfi, e la famiglia Rufolo dovette smembrare le proprietà. La villa passò per successione ai Confalone, ai Muscettola e poi ai D’Afflitto di Scala nel XVIII sec., che resero il palazzo abitabile ma allo stesso tempo distrussero molti elementi di valore causando la rovina della residenza. A metà dell’Ottocento la villa presentava solo in parte l’aspetto originario. Un Lord scozzese, Sir Francis Nevile Reid, decise nonostante l’inagibilità, di acquistarla e restaurarla, realizzando così il capolavoro che fece esclamare a Wagner: “Il magico giardino di Klingsor è trovato”. Con la morte di Reid purtroppo ancora una volta la villa viene smembrata dagli eredi e le suppellettili vendute. Nel 1974 viene acquistata dall’EPT (Ente Provinciale per il Turismo) di Salerno e gestita fino al 2007, poi la gestione viene affidata alla Fondazione Ravello che avvia una serie di iniziative per il recupero, la valorizzazione e la tutela del monumento.

The environments of Villa Rufolo

The noteworthy environments of Villa Rufolo are the Entrance tower, which had no defensive purposes, but only aesthetic ones, where we find statues representing the seasons, one of the most fascinating details, the beautiful cloister surrounded by twisted columns, in the Moorish style, and the Major Tower, the first part of the entire complex that with its height expresses the power of the Rufolo family. From here there is an excellent view.

Altri ambienti importanti sono il pozzo, dove Wagner intravide il suo Magico giardino incantato di Klingsor, prima rappresentazione reale delle sue visioni e del suo genio creativo, il Belvedere, un giardino che offre un bellissimo panorama su tutta l’area della Costiera Amalfitana, e la cappella che ospita durante tutto l’anno importanti mostre d’arte.

The Garden of Villa Rufolo

Il giardino di Villa Rufolo, conosciuto come il “giardino dell’anima”, occupa due livelli ed è raggiungibile percorrendo un viale alberato.

Questo giardino incantò il compositore tedesco Wagner, che trovò in questi luoghi la materializzazione della sua immaginazione. I giardini e i parchi di Villa Rufolo sono aperti durante tutto l’anno ed attraggono visitatori da tutto il mondo. Costruito insieme alle villa nel tredicesimo secolo, purtroppo possediamo poche testimonianze storiche di questo luogo incantato. Secondo quanto scritto da Boccaccio nella prima giornata del Decamerone è possibile che i giardini si estendessero fino alla proprietà dei Rufolo, ma è quando Villa Rufolo viene acquistata da Francis Nevile Reid che i giardini rinascono e inizia la fama di questo luogo. Villa Rufolo divenne dimora estiva di Reid, attratto dal clima mite e dalla bellezza de luogo.

Nel corso del tempo i giardini sono stati oggetto di varie demolizioni: durante la guerra furono confiscati dalle forze inglesi, nel 1951 una tempesta particolarmente violenta ha colpito la villa, e nel 1955 la parte superiore del giardino è stata eliminata a causa della costruzione della strada provinciale.

La terrazza sull’Infinito di Ravello

Una terrazza che regala una vista mozzafiato, sia verso la montagna sia verso il mare. Uno dei migliori belvedere che permette di osservare la Cilento Coast all the way to the Amalfi Coast. La terrazza di Villa Rufolo, insieme a quella di Villa Cimbrone, incantarono Wagner, in onore del quale, ogni anno, si svolge il Festival Internazionale della Musica, che ha reso Ravello la città della musica nella Costiera Amalfitana.

Il Ravello Festival

Ravello è ormai da 65 anni è teatro di uno dei festival musicali più importanti d’Italia. Quest’imperdibile evento si svolge nel mese di luglio, con una serie di prestigiosi concerti di musica classica, organizzati nei locali di Villa Rufolo e nell’Auditorium Oscar Niemeyer. Il programma negli ultimi anni ha cominciato ad includere anche musica più moderna, come concerti dei migliori jazzisti al mondo e musica folk straniera.

Insomma, Villa Rufolo a Ravello è una meta da non perdere per i visitatori della Costiera Amalfitana.

Activity's Location

Piazza Duomo, 1, 84010, Ravello

How to get there

Reaching Villa Rufolo by public transportation

Dalla stazione ferroviaria di Salerno è possibile raggiungere Amalfi con gli aliscafi, da qui si può arrivare a Ravello con un taxi o con l’autobus della Sita.

Reaching Villa Rufolo by car

Take the A3 Naples-Pompeii-Salerno highway. Exit at the Angri Sud tollbooth. Follow the signs for Costiera amalfitana and Valico di Chiunzi reaching Ravello through the pass.

Reviews

0/5
Not Rated
(0 Reviews)
Excellent
0
Very good
0
Average
0
Poor
0
Terrible
0
0 reviews for this activity

You might be interested