Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana regala meravigliosi paesaggi grazie a baie e insenature spesso accessibili solo dal mare o tramite sentieri che offrono panorami mozzafiato e strapiombi su acque smeraldo. 

Per chi ama il trekking è possibile iniziare ad esplorare la Costiera Amalfitana da Agerola che in passato era parte integrante della Repubblica Amalfitana. Da qui inizia il Sentiero degli dei, un incredibile percorso che si conclude a Positano o percorrere il sentiero del Fiordo di Furore.

I 13 paesi che fanno parte della costiera amalfitana e si susseguono l'uno accanto lungo la strada costiera che conduce dal golfo di Sorrento a quello di Napoli possono regalare emozioni indimenticabili oltre che splendide viste.   

Grazie ai limoni pane che provengono dai terrazzamenti sui monti è possibile gustare il limoncello e le creme pasticcere aromatizzate, regalandosi dolci momenti e freschi profumi. 

Ai panorami di rocce e ginestre si aggiungono i colori delle produzione artistiche delle ceramiche di Vietri. 

Per viaggiare tra le epoche si possono visitare la Villa romana di Minori e Villa Rufolo, che è il cuore di Ravello con il celebre Giardino di Klingsgor, particolarmente amato da Wagner

Al termine di una ripida scalinata è sorprendente trovarsi innanzi al Duomo di Amalfi con il Chiostro del Paradiso e immergersi in un'antica tradizione di commercianti e marinai visitando L' Arsenale della Repubblica.

A Scala si potrà godere un'atmosfera di pace e vedere il paese che ha assistito alla Fondazione dei Cavalieri di Malta, dove il vescovo Sant'Alfonso Maria De Liguori, giunto da Napoli, trovò un luogo d'ispirazione e preghiera in una grotta. 

Qui scrisse la canzone "Quando nascette ninno", probabilmente una delle prime canzoni religiose in dialetto napoletano, successivamente poi trasformato anche in italiano nel canto "Tu scendi dalle stelle".

Dove Dormire

Gustare prodotti tipici

Tour e passeggiate

Suggerimenti e idee di viaggio dal blog