Garantiamo esperienze incredibili:Soddisfatto o rimborsato!
Scopri

Complesso di San Lorenzo: la Basilica e La Neapolis Sotterrata

Piazza San Gaetano, 316, 80138, Napoli

Durata visita: 3h - Costo: 9,00€
  • Nessun supporto in lingua straniera

    Supporti in lingua

  • Parcheggio non disponibile

    Parcheggio disponibile

  • Non adatto ai bambini

    Adatto ai bambini

  • Con barriere

    Senza barriere

  • Animali non ammessi

    Animali ammessi

La Basilica di San Lorenzo Maggiore è una delle basiliche monumentali di Napoli più interessanti. Si trova nel Centro Antico della città, alla fine di San Gregorio Armeno, dove inizia Piazza San Gaetano. Dal numero 316 della Piazza si può accedere anche al percorso de La Neapolis Sotterrata per visitare il mercato romano sotto il complesso di San Lorenzo Maggiore.

La Basilica di San Lorenzo Maggiore è una tappa obbligata per chi vuole viaggiare nel tempo e fa parte, a pieno titolo, degli itinerari sotterranei di Napoli.

Perché visitare la Basilica di San Lorenzo Maggiore

Adiacente alla Basilica di San Lorenzo Maggiore c'è il convento ha ospitato migliaia di fedeli. Tra di essi spiccano due nomi di artisti che hanno segnato a modo loro la millenaria storia della letteratura italiana, ovvero Giovanni Boccaccio e Francesco Petrarca.

Il Boccaccio era a Napoli nel 1334 quando, dopo averla vista alla messa del sabato santo tenuta nella chiesa, s'innamorò della sua musa ispiratrice Fiammetta. Si pensa fosse Maria d'Aquino, figlia del Re Roberto d'Angiò.

Petrarca invece venne ospitato nella chiesa nell'anno 1343 e si trovò ad assistere a un tremendo maremoto che colpì la città di Napoli. Descrisse questa calamità naturale in una lettera destinata all’amico Giovanni Colonna contenuta nei Familiarium rerum liber.

In questa chiesa si è potuto assistere a svariati pezzi di storia che compongono il grande affresco napoletano: in particolare, San Ludovico da Tolosa, figlio di Carlo II d’Angiò e rinunciatario al trono in favore del fratello Roberto d'Angiò, fu consacrato sacerdote in questa basilica voluta da Carlo I d’Angiò. All'interno della Basilica di San Lorenzo Maggiore fu consacrato il futuro Papa Sisto V, al secolo Felice Peretti.

Storia della Basilica di San Lorenzo Maggiore

L'edificazione della Basilica di San Lorenzo Maggiore venne richiesta nel 1235 da Papa Gregorio IX, pontefice della chiesa cattolica tra il 1227 e il 1241. Gregorio IX ratificò l'intenzione di voler fare erigere una chiesa dedicata a San Lorenzo e come luogo fu scelto quello in cui sorgeva già una chiesa paleocristiana dedicata al santo, ampliata secondo i canoni del tempo.

I lavori veri e propri iniziarono ben dopo la dipartita di Papa Gregorio IX, nel 1270, per merito di Carlo I d’Angiò. Il sovrano infatti decise di sovvenzionare con cospicue donazioni la realizzazione della chiesa, che risultò alla fine una commistione di stili diversi, spaziando tra lo stile gotico francese e quello più austero francescano.

Gli architetti francesi si occuparono dell'abside, ritenuta unico esempio di gotico francese in Italia. Superando l'abside invece si può assistere allo stile gotico italiano, a testimonianza del mutamento dei progettisti e maestranze che si susseguirono negli anni durante la costruzione del tempio. Tempio che è stato rimaneggiato numerose volte nel corso dei secoli, a causa di numerosi terremoti che hanno colpito la zona.

Possiamo notare lo stile barocco introdotto a partire dal XVI secolo, con l'aggiunta di colonne decorate con stucchi, ridimensionamenti vari di finestre e archi gotici e l'imbiancatura degli affreschi.

I restauri dal 1882 a tutto il XX secolo hanno provveduto a restituire la Basilica di San Lorenzo Maggiore al suo originario splendore, eccetto per la facciata e la controfacciata, opera di Ferdinando Sanfelice e della Cappella di Sant'Antonio e della Cappella Cacace, opera di Cosimo Fanzago.

La basilica attualmente si presenta con una pianta a croce latina e numerose cappelle laterali per tutta la lunghezza della navata. Numerose le opere d’arte contenute al loro interno tra cui L'Adorazione dei Magi di Marco Dal Pino, il monumento sepolcrale di Ludovico Aldomorisco, consigliere del Re Ladislao di Durazzo e una tavola 1438 di Leonardo da Besozzo raffigurante Sant'Antonio e angeli.

La Neapolis Sotterrata

Neapolis Sotterrata è uno dei complessi più interessanti del centro storico di Napoli. Si scende a dieci metri di profondità sotto il Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore. Qui è possibile ammirare parte del macellum, mercato romano del I secolo d.C., uno spazio porticato rettangolare con botteghe e pavimenti a mosaico.

Scendendo ai livelli inferiori ci si può immergere ancor di più nella complessa struttura della città attraversando il tracciato di un'antica via che, distribuendosi su tre ali, sosteneva il mercato sovrastante e definiva la porzione inferiore del Foro. Il Foro aveva nove botteghe di attività commerciali e artigianali, ognuna con due stanze voltate a botte aperte sulla strada e alla fine della strada si arrivava al criptoportico, il mercato coperto.

La struttura rimase così fino al XIII, quando la costruzione del convento e della basilica la nascose nelle viscere della città, trasformandola nella Neapolis Sotterrata che possiamo visitare oggi.

Cose importanti da sapere

Biglietti e scontistica

  • Il prezzo della visita al Complesso monumentale di San Lorenzo (inclusa la Neapolis Sotterrata) è 9
  • La visita alla Basilica di San Lorenzo è gratuita
  • Il prezzo è 7,€ per Artecard, docenti, universitari e Over 65
  • Il prezzo è 6€ per under 18
  • L'ingresso è gratuito per under 6
  • Il prezzo è 4€ a persona per i gruppi scolastici
  • L'ingresso è gratuito per persone con disabilità motoria
  • Il prezzo è 7€ per persone con altre disabilità

Informazioni sul Complesso

  • Il Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore è aperto dalle 9:30 alle 17:30 tutti i giorni
  • Nel weekend si possono fare visite guidate (non prenotabili alle 10.30, alle 12.30, alle 16.30 o alle 18.30
  • È possibile entrare alle 10:30, alle 12:00, alle 13:00, alle 13:30, alle 15:00, alle 16:30, alle 17:30
  • I tour in inglese vengono svolti alle 12:15 o alle 16:00
  • L'ingresso alla Basilica non rientra nell'ingresso a pagamento del Complesso in quanto gratuita

Facilitazioni

  • È possibile utilizzare le videoguide gratuitamente (video-guida in 4 lingue scaricabile nel chiostro con QR code in spagnolo, inglese, italiano e francese)
  • È possibile visitare la Basilica gratuitamente
  • L'ingresso al Complesso e alla Neapolis Sotterrata può essere svolto in completa autonomia
  • Video-guida in 4 lingue scaricabile nel chiostro con QR code (spagnolo, inglese, italiano e francese)

Limitazioni

  • È necessario prenotare almeno 24 ore prima
  • Nel prezzo dell'ingresso al Complesso non è prevista una guida. È possibile richiederla al momento in base alla disponibilità (con un'offerta personale)

Suggerimenti e idee di viaggio dal blog

Hai bisogno di un passaggio?Scegli la soluzione più adatta a te.

Lascia la tua email e ricevi aggiornamenti sulle nuove proposte di viaggio.